Dievole - Broccato 2004 Ml. 750

Non Disponibile
SKU
1211/1
Prezzo speciale 19,90 € Prezzo normale 22,50 €
Calcolo in corso..

Tipologia
Vino Rosso/Vino/Rosso

Formato
Ml. 750

Corpo
Di Corpo

Passaggio in botte
Da 12 a 18 mesi

Quantita' disponibile
0

Premi e riconoscimenti

Ideale con

Carni Rosse  Formaggi Stagionati

Cantina




Dievole è un angolo di Toscana noto da sempre per essere un piccolo paradiso terrestre. Qui il dialogo tra natura e uomo non si è mai interrotto e il motivo lo spiega il nome stesso: la radice del nome Dievole, infatti, si può far risalire al significato di Dio vuole.
Il nome Dievole appare per la prima volta ufficialmente nel XI secolo e precisamente il 10 maggio del 1090. In quegli anni l'islandese Leif Erikson scopre il Nord America, i cinesi scoprono la polvere da sparo, Bologna apre la prima università del mondo, Roma è invasa dai Normanni e Papa Urbano II conquista Gerusalemme. Quel giorno, si legge nel contratto del notaro Bellundo, vennero pagati due capponi, tre pani e sei 'denari lucchesi' di buon argento per l'affitto annuale di una vigna nella valle divina, a Dievole, appunto.
Otto secoli e innumerevoli generazioni dopo, un altro contratto racconta di Dievole. Questa volta è un dono di nozze. Il Conte Giulio Terrosi-Vagnoli regala la Tenuta, costata ben 361.632 Lire, alla sua futura sposa Ildegonda Camaiori che sarà l'ultima nobildonna di Dievole. A lei si deve un prezioso documento che è giunto intatto fino a noi: il Quaderno dei Saldi di Dievole, contenente tutti i nomi delle famiglie contadine di allora e quello del podere loro affidato. Nomi dietro ai quali si legge la passione della gente chiantigiana per la propria terra. Molti discendenti di quelle famiglie sono ancora qui. A partire dagli anni '80 la loro sapienza antica è tornata a prendersi cura dei vigneti di Dievole: 16 vigneti come 16 erano i poderi nei quali era divisa la proprietà.
Territorio
Dievole si estende su un'area di 400 ettari nel territorio del Chianti Classico a Vagliagli a circa 12 km a nord di Siena. A partire dal piccolo borgo e dall'antica Villa Dievole che domina la vallata da suoi 450 metri slm, la tenuta scende verso sud/est in morbide colline fino a circa 300 metri slm.
Un lungo viale di cipressi porta al cuore della Tenuta e da lì si apre un panorama squisitamente toscano dove, lungo la fitta rete di strade bianche e grandi boschi si alternano agli ulivi, alle vigne, ai casali. È un paesaggio indimenticabile dove natura, storia, cultura, insieme al lavoro dell'uomo nei secoli, esprimono una bellezza struggente che incanta il mondo.
Qui vino e olio extravergine di oliva vengono prodotti da quasi 1000 anni spesso lottando con un clima tutt'altro che benevolo. Il microclima chiantigiano non fa eccezione a Dievole dove infatti gli inverni sono rigidi e spesso nervosi e, dopo alcuni mesi di quiete primaverile, le estati seguono assolate e calde. Solo con la fine di settembre il sole torna dolce e mentre le temperature scendono, lentamente il paesaggio si infiamma con i colori dell'autunno.
Le stagioni e le attività hanno però trovato da tempo a Dievole il loro equilibrio e oggi la tenuta si presenta come un sistema armonico dove la qualità è in ogni gesto.
Vigneti
A Dievole è l'insieme della terra, del clima e dell'esperienza dell'uomo a rendere unico il Chianti Classico. Un patrimonio dalla lunga storia che Dievole ha la responsabilità e il dovere di tramandare alle prossime generazioni.
Attualmente ci sono 80 ettari di vigneto, di cui 55 in produzione, situati ad un'altitudine media di circa 350 metri slm e suddivisi in 16 appezzamenti tutti collegati tra loro ognuno con un preciso profilo che rispecchia i suoli, le esposizioni e il microclima. Altri 25 ettari entreranno in produzione nel giro dei prossimi anni raggiungendo così il totale di 80 ettari.
Filo conduttore dei vigneti in linea con le caratteristiche del territorio del Chianti Classico sono terreni calcarei con ricca presenza di scheletro, cioè di ciottoli o sassi, ma anche argilla, sabbia e marna. Ovviamente, data la vastità dei vigneti, i suoli differiscono sensibilmente da una parte all'altra offrendo al vino una prezioso mosaico di sfumature.
La netta prevalenza della superficie vitata è assegnata al Sangiovese ma sono presenti anche altri vitigni tradizionali della Toscana e della zona del Chianti Classico come il Canaiolo, Ciliegiolo, Colorino e, riguardo alle varietà di uva bianca quali Trebbiano, Malvasia Bianca a San Colombano.
L'obiettivo di Dievole, a partire proprio dal vigneto, è recuperare il carattere dei vitigni storici autoctoni toscani e trasferirlo nel bicchiere con il massimo rispetto per l'autenticità del terroir e dell'identità della varietà.
Cantina
In cantina il valore della tradizione si sposa con la garanzia della contemporaneità. A Dievole, a partire dalla vigna fino alla bottiglia, ogni passaggio è fondamentale e merita tutta l'attenzione possibile.
I grappoli entrano nella nostra cantina, attrezzata per una produzione di altissimo livello, e seguono i processi di vinificazione in vasche di acciaio e in tini troncoconici di rovere di Slavonia. I tini troncoconici si trovano al piano terra sotto un'ampia area definita da una lunga serie di suggestivi archi. A seguire i vini maturano in botti di rovere francese per preservare le caratteristiche tipiche del frutto del Sangiovese. L'intento della proprietà è infatti quello di tornare al più classico dei Chianti Classico e la lenta e costante micro ossigenazione nelle botti consente al vino di evolversi in modo naturale mantenendo intatta tutta la sua freschezza, armonia ed equilibrio.

Maggiori Informazioni
Produttore Dievole
Annata 2004
Formato Ml. 750
Gradazione 13.50%
Corpo Di Corpo
Maturazione In barrique francesi, dell'est europa e americane di primo fino al terzo passaggio, per otto mesi. Affinamento finale in tini botte tronco-conici da 80 hl. per sei mesi. Affinamento in bottiglia per sei mesi
Passaggio in botte Da 12 a 18 mesi
Colore Rosso intenso con sfumature violacee
Profumo Al naso il suo profumo fruttato con sentori di amarena e prugne, speziato, foglia di pomodoro
Aromi Floreale, Fruttato, Speziato, Tostato
Sapore In bocca è un vino complesso e maturo, morbido in bocca. Tannicità e struttura eccellenti. Pieno e potente
Temperatura 16°-18° C.
Descrizione uvaggio 85% di Sangiovese, 15% vitigni internazionali come Merlot e Petit Verdot
Contiene solfiti
Zona Toscana
Abbinamenti Salumi, Carne Alla Brace, Formaggi Stagionati
Ideale con Carni Rosse, Formaggi Stagionati
Denominazione Toscana IGT
Biologico No
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Dievole - Broccato 2004 Ml. 750
Il tuo voto

Altri prodotti dello stesso brand

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.
Divine Golosità Toscane Gastronomia ed Enoteca mail: info@divinegolositatoscane.it Tel. 055 454417 Fax 055 454417 - Via R. Giuliani 160 - 50141 Firenze - P.IVA 04388790489