Questo sito utilizza cookies analitici e di profilazione (anche di terze parti) per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e inviarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. Cliccando OK presti il consenso all'uso dei cookies e può essere revocato in ogni momento.            

Ok
expand_less
Il Marroneto - Rosso di Montalcino Ignaccio 2017 Ml. 750 Divine Golosità Toscane
  • Il Marroneto - Rosso di Montalcino Ignaccio 2017 Ml. 750 Divine Golosità Toscane

Ideale con

Carni Rosse

Il Marroneto - Rosso di Montalcino Ignaccio 2017 Ml. 750

Cantina Il Marroneto

39,26 €
Ti mancano 69,9 euro, per avere il trasporto gratuito. (Solo per Italia)
Quantità
Prodotti disponibili 6

Caratteristiche

Denominazione
Rosso Di Montalcino DOC
Formato
Ml. 750
Corpo
Robusto
Passaggio in botte
0-12
Uvaggi
Sangiovese

Il Marroneto fu acquistato nel 1974 da Giuseppe Mori, padre dell'attuale proprietario dell'azienda Alessandro Mori. Quando l'avvocato Mori piantó il primo fazzoletto di vigna, i due fratelli Andrea ed Alessandro mostrarono subito un grande interesse in esso. La famiglia Mori inizió cosí a fare il vino nelle prime due piccole stanze del Marroneto, allora le uniche disponibili, ed iniziarono ad appassionarsi sempre di più alla materia e al grande lavoro che questa comportava.
Dopo questi piccoli passi Il Marroneto iniziò ad evolversi; la cantina venne ingrandita e mentre il padre ed il figlio Andrea decisero di continuare la loro carriera di avvocato, Alessandro, dopo aver percorso anche lui la medesima strada, non fu capace di abbandonare quel mondo che oramai aveva catturato tutto il suo essere e decise di continuare a far vivere Il Marroneto ed il suo Brunello, facendo di questa sua grande passione la sua propria filosofia di vita.
Oggi è lui in persona che fa il vino, e lo fa con grande amore, attenzione e passione; dalla raccolta all'imbottigliamento lo segue giorno dopo giorno come fosse la sua creatura e questo lo si capisce in un attimo, osservandolo degustare lentamente il suo Brunello o sentendolo parlare di esso. La passione e l'entusiasmo che ne derivano sono straordinarie. Coltiva solo Sangiovese e lo lavora in purezza. Non interviene molto sulle vigne, non usa alcun tipo di erbicida o prodotti particolari per la protezione della pianta. Ama del suo vino la capacità di esprimere la frutta ed i suoi profumi, di resistere 4 anni in legno anni che il disciplinare del Brunello impone e di rimanere dopo tutto questo tempo autentico, delicato, elegante.
Oggi Il Marroneto dopo più di 30 anni è considerata una delle dieci aziende storiche di Montalcino (Siena) tra le più rinomate, importanti e conosciute nel nostro territorio e fuori. Tutto questo è stato possibile grazie al lungo impegno e alla grande passione che Alessandro Mori ha sempre dedicato al suo lavoro. Il Brunello il Marroneto è un vino tradizionale, invecchiato in botti grandi di rovere di Allier e di Slovenia, vinificato secondo i sistemi tradizionali di Montalcino; ne deriva un vino molto elegante, ricco di profumi, classico, adatto alla meditazione. Un vino che suscita grandi emozioni, come grande è l'amore e la cura con cui è stato creato.
Vigneti
Le vigne de Il Marroneto si estendono sul declivio nord della collina, a circa 350m di altezza, nelle immediate vicinanze della cinta muraria di Montalcino.
I primi 3000 metri di vigna furono piantati nel 1975, poi, nel 1979 altrettanti ed infine nel 1984 gli ultimi 9.000.
Grande attenzione è stata posta all'impianto, finalizzando ogni lavoro all'ottenimento della massima qualità dell'uva. Per questo motivo le vigne de Il Marroneto sono disposte in modo che ciascuna pianta abbia a disposizione 3,6 metri quadrati, permettendo alla vite di Sangiovese, che si alimenta in superficie, di avere lo spazio per un buon radicamento.
La conduzione della vigna, poi, si basa su una filosofia tradizionale e minimalista che mutua pratiche e sistemi usati nel rispetto delle piante, trattando le viti il minimo indispensabile ed evitando produzioni intensive. Da qui la pratica dell'inerbimento naturale, che consente di controllare la vigoria delle viti, con tempi di impollinazione più lunghi, e delle potature nel mese di marzo, per lasciare alle piante il tempo necessario per riposare.
Momento fondamentale è la vendemmia: il grappolo viene raccolto solo quando il raspo comincia a virare sui colori bruciati, indice che i vinaccioli hanno raggiunto la giusta maturazione.
I vinaccioli, giunti ad opportuna maturazione, conferiscono al vino i tannini vegetali, fondamentali per rendere il vino giovane, brillante e longevo.
La Cantina
La storia de Il Marroneto comincia nel 1974, in due piccole stanze di un edificio storico del 1246. Un antico essiccatoio per marroni (castagne), dove la famiglia Mori inizia, un po' per gioco e un po' per passione, a produrre il suo Brunello. Poche bottiglie, il cui scopo era tradurre in profumi e sapori quella cultura di fare vino, che ancora non era appannaggio di bussines, ma soltanto espressione di una terra, di una tradizione e di una natura magnificamente generosa.
Ecco che il giocare col vino diventa più che un gioco: una passione profonda, un filo conduttore che guida le scelte di Alessandro. Lui decide, negli anni '90, di ampliare la cantina de Il Marroneto, realizzando quell'idea che rifugge da logiche dettate dall'estetica tout-court ma che si lega saldamente a quei principi, in realtà molto semplici ed immediati, che la buona pratica di fare vino impone.
Un ambiente ampio e austero, inserito in un declivio sassoso, custodisce al suo interno botti grandi di rovere di Allier e di Slavonia, dove i Brunelli de Il Marroneto stagionano pazientemente ed un piccolo cuore, nascosto nel profondo, in cui le bottiglie storiche attendono pazientemente il trascorrere del tempo.

DIV7871
6 Articoli

Scheda tecnica

Denominazione
Rosso Di Montalcino DOC
Biologico
No
Annata
2017
Formato
Ml. 750
Gradazione
13,5%
Corpo
Robusto
Maturazione
8 mesi in botti di rovere da 25 quintali
Passaggio in botte
0-12
Colore
Rosso rubino intenso
Profumo
Note floreali di rosa, con sensazioni balsamiche e di bacca rossa, in un finale che spazia su tabacco e spezie
Aromi
Balsamico, Floreale, Fruttato, Speziato, Tostato
Sapore
Corposo e intenso, dal sorso caldo e armonico, con un finale persistente e di bella freschezza
Temperatura
16°-18° C.
Uvaggi
Sangiovese
Descrizione uvaggio
Sangiovese 100%
Contiene solfiti
Si
Zona
Toscana
Abbinamenti
Arrosti, Bistecca Alla Fiorentina, Brasati, Cacciagione, Carne Rossa In Umido, Carni Rossa Al Forno, Carni Rosse, Selvaggina, Stinco, Stufati
Ideale con
Carni Rosse
chat Commenti (0)

Cantina

L'azienda Il Marroneto fu comprata nel 1974 da Giuseppe Mori. Quando l’avvocato Mori piantó il primo fazzoletto di vigna, i due fratelli Andrea ed Alessandro mostrarono subito un grande interesse in esso. Alessandro, non fu capace di abbandonare le vigne così decise di continuare a produrre il suo Brunello, facendo di questa sua grande passione la sua propria filosofia di vita. In azienda viene coltiva solo Sangiovese, stando attento a non interviene molto sulle vigne, non usa alcun tipo di erbicida o prodotti particolari per la protezione della pianta. Grazie a tutti questi accorgimenti il suo brunello è capacità di esprimere la frutta ed i

continua

Potrebbe anche piacerti