Questo sito utilizza cookies analitici e di profilazione (anche di terze parti) per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e inviarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. Cliccando OK presti il consenso all'uso dei cookies e può essere revocato in ogni momento.            

Ok
expand_less
  • -10%
Gaja - Barbaresco Sorì San Lorenzo 2013 Ml. 750 Divine Golosità Toscane
  • Gaja - Barbaresco Sorì San Lorenzo 2013 Ml. 750 Divine Golosità Toscane

Premi e riconoscimenti

Veronelli stella blu

Ideale con

Primi di terra

Carni Rosse

Formaggi Stagionati

Dessert

Gaja - Barbaresco Sorì San Lorenzo 2013 Ml. 750

Cantina Gaja

350,41 €
314,91 € Risparmia 10%
Ti mancano 69,9 euro, per avere il trasporto gratuito. (Solo per Italia)
Quantità
Prodotto non disponibile

Caratteristiche

Denominazione
Barbaresco DOCG
Formato
Ml. 750
Corpo
Robusto
Passaggio in botte
24+
Uvaggi
Nebbiolo

La cantina Gaja nasce nel 1859 a Barbaresco, nel cuore delle Langhe, ed è da sempre riconosciuta come uno dei nomi-simbolo nella produzione di Barbaresco.
Dal fondatore Giovanni sino ad Angelo Gaja, questa famiglia ha saputo imporsi nel panorama vinicolo mondiale grazie ad una ricetta ben precisa: la ricerca della qualità.
Il Piemonte è una delle regioni più vocate per la produzione di grandi vini, dove il Nebbiolo assume spesso i contorni della poesia. Ma il terreno ovviamente non basta, è necessaria la passione e la competenza di grandi uomini. E il nome Gaja fa certamente parte di questa categoria. Angelo Gaja, nonno, negli anni '60, ha avuto il merito di rinnovare le tradizioni e importare nuove tecniche produttive: dall'abbattimento della produzione per ettaro ad un controllo maggiore della temperatura di fermentazione, da un attento utilizzo della barrique al passaggio di tappi più lunghi. In questo modo, Gaja ha saputo restare al passo con i tempi, senza cadere nell'errore di fossilizzarsi nel solco della tradizione. Un successo, quello di Gaja, costruito con intelligenza e intuizione, ereditato dal rigore e dai sacrifici dei predecessori e sviluppato e consolidato negli ultimi decenni grazie alla formidabile guida di Angelo.
Il passato come esperienza, il futuro come obiettivo: così Gaja ha costruito intorno a sé l'immagine di un marchio forte e imprescindibile, simbolo della grandezza del Barbaresco e di un vino che sa raccontare la poesia del proprio territorio nel bicchiere.

Gaja
6234/1

Scheda tecnica

Denominazione
Barbaresco DOCG
Biologico
No
Annata
2013
Formato
Ml. 750
Gradazione
14%
Corpo
Robusto
Maturazione
12 mesi in barrique e 12 in botte grande
Passaggio in botte
24+
Colore
Rosso granato brillante
Profumo
Impressionante, che spazia dai sentori dei terriccio al sottobosco, dalla ciliegia fresca alle more, dalla rosa all'arancia amara per finire con note di spezie ed erbe aromatiche
Aromi
Boisé, Erbaceo, Floreale, Fruttato, Speziato, Tostato
Sapore
Caldo e avvolgente, ha la nitidezza del tannino del Nebbiolo e un'acidità da manuale che ne arricchisce l'equilibrio e la persistenza
Temperatura
16°-18° C.
Uvaggi
Nebbiolo
Descrizione uvaggio
100% Nebbiolo
Contiene solfiti
Si
Zona
Piemonte
Abbinamenti
Primi Piatti Con Sugo, Agnolotti, Piatti Con Tartufi, Tajarin, Stufati, Selvaggina, Risotto Con Ragù Di Carne, Ravioli, Pasta All' Uovo, Arrosti, Formaggi Stagionati, Carni Rosse, Carni Rossa Al Forno, Cacciagione, Brasati, Bistecca Alla Fiorentina, Vino Da Meditazione
Ideale con
Primi di terra, Carni Rosse, Formaggi Stagionati, Dessert
chat Commenti (0)

Cantina

L' azienda Gaja nasce nel 1859. Siamo a Barbaresco, nel cuore delle Langhe, Gaja è da sempre riconosciuta come simbolo nella produzione di Barbaresco. Nasce dal fondatore Giovanni sino ad Angelo Gaja, la famiglia ha saputo imporsi nel mondo vinicolo mondiale grazie alla qualità dei suoi vini. Siamo nella terra del Nebbiolo dove nascono grandi vini di qualità e di storicità. Angelo Gaja, nonno, negli anni '60, ha avuto il merito di rinnovare le tradizioni e importare nuove tecniche produttive: dall'abbattimento della produzione per ettaro ad un controllo maggiore della temperatura di fermentazione, da un attento utilizzo della barrique al

continua

Potrebbe anche piacerti